Periodo refrattario di Gianluca Purgatorio || Recensione

Bentornati lettori,

Oggi parliamo di un libro che mi è stato gentilmente inviato dalla casa editrice New-Book Edizioni.

«Come sangue in terra fertile,

come lama in carne giovane

Come un temporale,

la prima volta e l’ultima volta

Ma se conosci l’amore,

ovunque andrai ricordati di me,

sai, è più grande del mare… »

Si chiama periodo refrattario: non si può amare una volta che si ha amato davvero. Abbiamo un solo cuore e, dopo averlo dato completamente a qualcuno, è impossibile riprenderselo. Il cuore ha il suo periodo refrattario che dura per tutta la vita. Si può tornare ad amare, ma in modo diverso. Provateci voi, ad amare solo con il fegato. All’amore non c’è cura. L’amore si cura con l’amore. Se è troppo ci immunizza, se è troppo poco nascono gli anticorpi e si impara a vivere di quel che si ha. Enrico è nel bel mezzo del suo periodo refrattario e ha deciso che, dacché non avrebbe più potuto amarne una, le avrebbe amate tutte indistintamente. Tutte, tranne Stella…

Ero molto curiosa di leggere questo libro perché parla di un tipo di amore a cui non siamo abituati e (soprattutto) lo fa dal punto di vista maschile.

Mi è definitivamente chiaro (se già non lo era abbastanza) che pensiamo in un modo completamente diverso anche se nella maggior parte dei casi l’esito è lo stesso, è la forma ad essere agli antipodi.

Lo stile dell’autore è molto colloquiale, sembra quasi che stia parlando direttamente con il lettore.

Quindi amici, tirando le somme, posso dirvi che, se volete un libro che vi faccia entrare dentro la mente di un maschio, mostrandovi le cose da un punto di vista diverso da quello a cui siamo abituati, questo è il libro che fa per voi.

Devo anche dirvi però che ci sono diversi termini molto espliciti, quindi se non vi piace il genere evitate.

Il finale è stato un po’ uno shock ma col senno di poi credo che sia stato l’epilogo perfetto per questa storia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.