Echi in tempesta di Christelle Dabos || Recensione

Bentornati lettori,

Oggi parliamo di uno dei libri che ho più atteso e che purtroppo mi ha in parte deluso.

Crollati gli ultimi muri della diffidenza, Ofelia e Thorn si amano ormai appassionatamente. Tuttavia non possono farlo alla luce del sole: la loro unione deve infatti rimanere nascosta perché possano continuare a indagare di concerto sull’indecifrabile codice di Dio e sulla misteriosa figura dell’Altro, l’essere di cui non si conosce l’aspetto, ma il cui potere devastante continua a far crollare interi pezzi di arche precipitando nel vuoto migliaia di innocenti. Come trovare l’Altro, senza sapere nemmeno com’è fatto? Più uniti che mai, ma impegnati su piste diverse, Ofelia e Thorn approderanno all’osservatorio delle Deviazioni, un istituto avvolto dal segreto più assoluto e gestito da una setta di scienziati mistici in cui, dietro la facciata di una filantropica clinica psichiatrica, si cela un laboratorio dove vengono condotti esperimenti disumani e terrificanti. È lì che si recheranno i due, lì scopriranno le verità che cercano e da lì proveranno a fermare i crolli e a riportare il mondo in equilibrio.

L’ATTRAVERSASPECCHI SERIES:

  1. Fidanzati dell’inverno (Qui)
  2. Gli scomparsi di Chiardiluna
  3. La memoria di Babel (Qui)
  4. Echi in tempesta

Ho aspettato davvero tanto questo libro ma non l’ho apprezzato a pieno.

È stato il libro che tra i quattro mi è piaciuto meno. Davvero troppo caotico e confusionario. In generale a me piace quando non capisco cosa stia succedendo ma ad un certo punto tutto deve acquisire chiarezza, cosa che in questo caso è mancata.

Io sono una grande fan di questa saga. Nonostante ciò non ho mai dato 5 stelline piene a nessuno dei libri che la compongono. In ognuno è sempre mancata qualcosa che me lo ha impedito. In generale anche Echi in tempesta mi è piaciuto ma ha davvero tanti difetti. Sicuramente tra i quattro è il libro più dinamico, succedono davvero tantissime cose. Il problema secondo me è che gli avvenimenti sono stati distribuiti male. Inoltre anche qui, come in tutti i libri, nella prima metà  la narrazione è piuttosto lenta (incentrata sulle paure e incertezze di Ofelia) mentre nella seconda parte le cose succedono troppo frettolosamente.

Dopo aver letto tutti e quattro i libri devo ammettere di essere un po’ delusa anche dalla visione d’insieme. Mi aspettavo qualcosa in più da questa storia.

Davvero troppo confusionario. Quando credevo di aver afferrato un concetto ecco che veniva stravolto subito dopo. In generale questa potrebbe sembrare una caratteristica positiva ma in questo caso non lo è stata. Ho fatto davvero fatica a starci dietro.

Altra nota dolente è che anche in questo libro, come nel precedente, personaggi meravigliosi e fondamentali per la saga come Archibald e Berenilde sono stati quasi completamente assenti. Per non parlare di Faruk che poteva non esserci affatto. Secondo me non ha senso creare dei personaggi così forti per poi renderli solo delle presenze marginali. Capisco che l’autrice non sapesse più come utilizzarli per la trama ma non ha senso concentrarsi solo sui due protagonisti e su duecento altri nuovi personaggi.

Il percorso per arrivare al risultato finale è stato troppo contorto. Risultato finale di cui non vi parlo nello specifico per non fare spoiler ma non mi è piaciuto.

Quando ho finito di leggere l’ultima pagina, ho detto: “Ma sul serio finisce qui?”.

❓Voi che ne pensate di Echi in tempesta? Lo avete letto?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.